PazzamenteMamma

Perché le mamme non possono fare la cacca

Secondo me i bambini quando vengono al mondo, hanno prefissati tre obiettivi fondamentali.
Il primo è non farti trombare. E vabbè.
Il secondo è non farti dormire. Ok.

Il terzo. Il terzo è cattiveria pura. Ed è non farti cagare.
A casa mia, se devo fare cacca, accadono sempre tre situazioni tipo.

Nella prima, mi tocca farla con Eleonora in bagno assieme a me. Ho i minuti contati, lei deve andare a scuola, e ovviamente deve spazzolarsi ogni singolo dente come se non ci fosse un domani. Quindi mi adeguo….e lei è anche sdegnata dal fatto che, toh, guarda un po, anche la mia puzza. “Mamma ma che schifo! “. Scusa ele, stasera mangio margherite così domattina cago un eau de parfum tutto per te.

Nella seconda situazione tipo io devo cagare, ma non posso assolutamente andarci, e normalmente qui la colpa è di Samuele. O sta mangiando, ovviamente una stellina per volta, con calma e se provo ad alzarmi e smettere di imboccarlo urla talmente forte che smaiolica. Oppure lo sto addormentando e non vuole saperne…provo ad uscire dalla stanza, e si tira su dal passeggino perché lui lo sa che devo cagare, ma non gliene frega una beata minchia! Oppure anche qui cago con lui in bagno, che nel mentre approfitta per svuotare tutti i mobiletti, aprire il rubinetto del bidè, buttare le scarpe della sorella dentro la vasca e appendersi tipo tarzan al cavo del phon. Insomma la situazione ideale per cagare in santa pace.

Ma la più bella è la terza situazione tipo.
Quella che ti ci fanno credere.
Sistemi i nani.
Lui davanti ai teletubbies, ciuccio, ben legato sul passeggino. Pancino pieno, ruttino fatto.
Lei tavolino completo di merenda, succo di bacche del bosco dei cento acri, acqua, fogli per colorare, pennarelli, pastelli, pastelli a cera, temperino, gomma, matita, canale preferito.
Finalmente.
Acchiappo il tablet, smartphone non sia mai salta il wi fi, un giornale e via! Il mio amico gabinetto.
Stavolta ce la posso fare.


Mi accomodo, ovviamente chiusa a chiave e…
Toc Toc
……dimmi Ele
“Mamma ma sei qui? ”
No ele è la segreteria telefonica che risponde …COSA VUOI?!!!!!!!!!!!!!
” no perché senti mamma ti volevo dire che a me serve il viola, ma tra i colori non c’è! ”
Eleonora…per l’amor di Dio sto cagando! !!!
(Voce rotta dal pianto ) ” ma mamma come faccio senza il viola, devo disegnare una cosa meravigliosa…per te…per la festa della mamma…….
…………mamma ci sei?
Ele puoi usare per favore un altro colore? appena esco dal bagno te lo cerco!
” ok mamma, se non ti importa nulla del bel regalo che ti volevo fare va bene! Sei cattiva! ”
…. poi dice che diventiamo stitiche…e ce rode sempre il culo…

3 Commenti

  1. roberta

    Verità schiacciante! raccontata in maniera esilarante!!

    Risposta
    1. x3nxd (Autore Post)

      purtroppo si!

      Risposta
    2. x3nxd (Autore Post)

      grazie!

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *